Simone ce l'ha fatta. Grazie a tutti.

Simone ce l''ha fatta. Grazie a tutti.

E ‘ fatta. Simone Grotzkyj Giorgi ha dato la notizia ieri, attraverso il suo profilo Facebook e il gruppo che si era costituito apposta per aiutare il pilota pesarese a trovare uno sponsor e una squadra per il 2012: per la prossima stagione Simone correrà nel mondiale Moto3. Di nuovo con il team di Fiorenzo Caponera, che cambia nome ma non struttura tecnica – con cui il nostro miglior esponente degli ultimi due anni si etra trovato a meraviglia – e con un motore Oral inserito in quella ciclistica Aprilia che, probabilmente, lo stesso Simone aveva contribuito a mettere a punto lo scorso anno.

Tutto è bene quel che finisce bene, anche se l’avventura vera inizia adesso: Simone, mentre scrivo, è in aeroporto alla volta di Almeria, dove effettuerà il primo shakedown della moto in attesa dei test e della prima gara.


Non ho la presunzione di pensare che sia bastato un articolo su MotoCorse per trovare a Simone un posto per il 2012, ma mi fa molto piacere ipotizzare che l’effetto valanga sia partito proprio da quella piccola palla di neve che è stata l’intervista che abbiamo pubblicato qualche settimana fa. Il resto è stato fatto dalle testate ben più importanti e seguite di noi che hanno dato risalto alla mobilitazione globale su internet, prendendo coscienza di che razza di seguito avesse Simone. E convincendo così qualche sponsor che forse valeva la pena di associare il proprio nome ad un pilota che gode di tanti tifosi, simpatia ed apprezzamento. Anche perché, come giustamente diceva Giorgi stesso nell’intervista in questione, quest’anno si riparte tutti da zero, e anche con strutture lontane dai maxiteam ufficiali si può presentare la possibilità di fare qualche bella gara.

Come dicevo, non credo che sia stata una piccola intervista su MotoCorse a trovare una sella a Simone. Credo invece che siano stati i nostri lettori, che si sono mobilitati e hanno spedito ovunque i link all’articolo via Twitter e Facebook, a fare si che qualcuno degli addetti ai lavori “che contano” alzasse un sopracciglio e prendesse in mano un telefono per organizzare il tutto. Simone ha già ovviamente ringraziato tutti sul gruppo Facebook a lui dedicato. Io invece vorrei ringraziare tutti i nostri lettori per quanto hanno fatto: non perché ce ne venga in tasca qualcosa dal fatto che Grotzkyj Giorgi abbia trovato una sella, ma perché, se gli abbiamo dedicato quel primo pezzo di cui parlavamo in apertura, è segno che eravamo i primi a credere che ne valesse la pena. E la soddisfazione di aver dato una mano a riportare Simone in griglia, credetemi, è una soddisfazione che vale ben di più di un compenso pecuniario.

Grazie a tutti. Di cuore. Ma soprattutto, un colossale "in bocca al lupo" a Simone da tutti noi...

comments powered by Disqus

Altri commenti

Username
Password
Non sei registrato?
Registrati, è gratis!

Commento


Derapatamente vostro


Articoli più letti

Articoli precedenti su MotoCorse.com

WSS Phillip Island, Gara: rientro vincente di Sofuoglu

WSS Phillip Island, Gara: rientro vincente di Sofuoglu
in Superbike

WSBK Phillip Island, Gara2: ritorna Checa

WSBK Phillip Island, Gara2: ritorna Checa
in Superbike

WSBK Phillip Island, Warm-Up: Checa allunga

WSBK Phillip Island, Warm-Up: Checa allunga
in Superbike